Una Dior Abricot manicure

Bonjour bellezze!

Questa mattina voglio condividere con voi il mio segreto per una manicure sempre curata. Negli ultimi tempi ho avuto modo di conoscere un trattamento col quale mi trovo bene, ovvero la linea Abricot di Dior, una linea completa per la manicure composta da circa 9 elementi. Ovviamenti non è necessario acquistarli tutti per avere delle mani curate, ma basta scegliere bene in base anche alle necessità.

Infatti, di tutti questi prodotti i miei alleati sono 5, ovvero:

  • Dissolvant Abricot
  • Creme Abricot
  • Base Coat Abricot #500
  • Diorlisse Abricot
  • Gel Coat Abricot

Ma come si ottiene una manicure perfetta?

Ovviamente non basta avere questi prodotti per ottenerla, ma bisogna seguire dei facili passaggi.

  1. IDRATARE: Come la pelle, anche le unghie hanno bisogno di idratazione. Per questo primo passaggio io mi affido a Creme Abricot, ovvero una crema dal buonissimo odore all’albicocca, che, oltre ad idratarle, favorisce la crescita delle unghie e le rende più resistenti. La utilizzo dopo aver rimosso lo smalto (con Dissolvant Abricot) solitamente prima di andare a dormire. La applico direttamente sull’unghia massaggiandola per far si che il prodotto penetri. Io la adoro!
  2. LIMARE/PROTEGGERE: Dopo aver limato le unghie (a volte lo faccio subito dopo aver rimosso lo smalto, prima di applicare Creme Abricot, perche il giorno dopo solitamente sono di fretta) è il momento della base, Base Coat Abricot, che indurisce e leviga la superficie dell’unghia sia per proteggerela dall’ingiallimento dovuto agli smalti sia per massimizzare la tenuta dello smalto. Subito dopo la prima applicazione potrete notare che l’unghia ha un aspetto più salutare.
  3. APPLICARE/SIGILLARE: Dopo l’applicazione della base si procede con la stesura dello smalto. Solitamente, quando sono troppo di fretta lascio l’unghia solo con la base e procedo con il top coat, altrimenti a seconda del mio “genio“, come si dice in spagnolo, applico Diorlisse Abricot, nella tonalità #500 Pètale de Rose, oppure uno smalto colorato (BAR 502) per poi chiudere il tutto con il Gel Coat che, da come si deduce dal nome, riproduce il risultato perfetto e ultra- brillante di una manicure effetto gel, degna di un professionista!

Un appunto riguardo Diorlisse, ingenuamente pensavo si tratasse di un “classico” smalto neutro, perfetto per una manicure nude, invece si tratta di uno smalto perfezionante, che agisce eliminando le striature e le piccole imperfezioni dell’unghia per darle un effetto levigato facilitando l’applicazione dello smalto. In più, oltre a levigarle, le nutre, sbianca e le rinforza, dandole un risultato naturale dalle sfumature nei toni del pesca, nel mio caso, oppure del rosa (#800). Anche qui, dopo l’applicazione di Diorlisse, si può scegliere se applicare uno smalto colorato o passare al top o gel coat.

Un piccolo neo di questa bellissima linea si trova  nel Gel Coat, che dopo un po’ che viene utilizzato inizia a diventare denso rendendone difficile l’applicazione e creando delle crepe dopo i tre giorni che viene applicato; perciò suggerisco, a chi vuole provare la linea di Abricot, di optare per il Top Coat, per un fissaggio ultra rapido e per protegge lo smalto prolungandone la tenuta e la brillantezza.

Vi auguro una buona domenica e vi lascio con la mia canzone del momento Chandelier – Sia . Un abbraccio! :*

with love ♥️

You may also like

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: