Multimasking: l’effetto clown che si prende cura del nostro viso.

Mi sono sempre chiesta con quale criterio si usassero le maschere per il viso. Sapete, finché la pelle è grassa o secca, oppure normali, il problema, diciamo, non si pone. Ma nel caso di pelli miste il problema c’è, e si chiama zona T. Sì, perché questa zona tende ad essere più grassa e piena di imperfezioni rispetto alle guance. Ma niente paura, nasce un nuovo rituale di bellezza che prevede l’uso di più maschere per il viso, da scegliere in base ai propri bisogni: il multimaskin.

Ebbene si, sapete che il mondo del beauty non riposa mai! Non si fa in tempo ad aggiornarsi sulle ultime novità che già ne escono altre 10 contemporaneamente. Ma per vostra fortuna, o sfortuna, eccomi qui a illustrarvi le mie preferite.

Ma vediamola nello specifico.

Farla è molto facile. Il segreto è munirvi di maschere per il viso, preferibilmente in crema, compatibili con le vostre esigenze, mescolarle insieme e applicarle… no, sto scherzando! Queste maschere andranno poi, singolarmente, messe in un punto specifico del viso. Quali? Ecco qui:

  • L’obbiettivo principale è l’IDRATAZIONE. Quindi iniziamo applicando una maschera idratante su GUANCE e COLLO;

I miei prodotti: ammetto che non ho mai avuti prodotti specifici, mi sono sempre trovata bene con le maschere in tessuto di SEPHORA, ma per questo tipo di trattamento sono da preferire prodotti in crema che in tessuto, ma uno che mi sento di consigliare è quello di Avène, che è quello che uso attualmente. Altri, anche essi molto validi sono di Caudalie, Collistar, Yves Rocher e La Roche-Posay, facilmente reperibili. Invece uno che mi incuriosisce ma che non ho mai provato è quello di PUPA Perfetta in 1 minuto. Voi ne sapete qualcosa?

  • Il passo successivo è quello PURIFICANTE, passo che interessa soprattutto alla famigerata zona T di cui vi parlavo prima, quindi applicate una maschera purificante su FRONTE, NASO e MENTO;

I miei prodotti: per questo passo io mi dedico al DIY preparando io stessa la mia maschera purificante all’argilla verde ed infuso di camomilla. Ma se non avete tempo o voglia vi consiglio le mie preferite: Lierac, Collistar e Bottega Verde. Sono ottime!

  • Infine, ma non per questo meno importante, ritorniamo ad IDRATARE, stavolta una zona molto delicata e spesso dimenticata, il CONTORNO OCCHI. Sceglieremo un trattamento idratante specifico per questa zona.

I miei prodotti: qui invece le mascherine in tessuto vanno benissimo! Infatti mi affido sempre alle mascherine di Sephora dedicate alla zona del contorno occhi. Quelle defaticanti ed illuminanti sono le mie preferite.

Ora non vi resta che mettervi comode e aspettare che i benefici delle maschere agiscano, solitamente 20 minuti. Dopodiché risciacquate con acqua tiepida, tamponate il viso con un asciugamano e procedete con l’applicazione delle vostre creme come da rituale.

Fatemi sapere cosa ne pensate. Buon venerdì sera 💋

Vanessa

 

with love ♥️

You may also like

8 comments

    1. Ma veramente! Io,ho iniziato a farlo tanto tempo fa poi sono passata a quelle in tessuto 😀 però ha molto più senso. Io mi ricordo ancora quando mettevo la maschera all’argilla su tutto il viso e poi mi sentivo tirare tutta la faccia 🙈

      1. Ma perché ho pochissimo tempo quindi apro e metto, poi levo tutto e risciacquo (anche se si consiglia di non farlo). 😂 mentre con le altre poi “perdo” tempo a togliere i rimasugli.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: